What is happening in Egypt, by AbdulRahman El-Taliawi (Italian)

Tre giorni fa, dopo 30 anni di una dittatura brutale e corrotto governato da Mubarak, gli egiziani sono saliti a liberare il loro paese con milioni di manifestanti pacifici che chiedono il cambiamento. In risposta, il regime di tagliare tutte le comunicazioni via Internet e via telefonia mobile tutta la popolazione, gli arresti di massa impegnata a
giornalisti locali e internazionali, e letteralmente isolato le persone da tutte le fonti di notizie, di sensibilizzazione o di comunicazione. Inoltre, hanno incontrato le manifestazioni violente, con tutte le misure di opprimere la voce del popolo. Uniti nella loro causa, la gente ha prevalso rifiutandosi di lasciare le strade fino a Mubarak passi verso il basso. In risposta, il regime disposto l’esercito nelle strade per controllare le proteste con carri armati e armamenti. Omar Suleiman, un alleato chiave infame agli interessi degli
Stati Uniti, è stato nominato vice presidente. Ancora una volta, il popolo ha rifiutato, in lotta per la loro libertà. In risposta, il regime liberato i prigionieri, condannati e delinquenti dalle carcere a livello nazionale e gli ha mandato per le strade della città egiziana, armati di camionette della polizia, divise e armi, attaccando i civili disarmati. Musei sono stati saccheggiati, le banche sono state rapinate, le case sono state
attaccate e centinaia sono stati uccisi mentre leggete questa piccola nota. E ancora, tutti, giornalismo internet e le fonti di comunicazione sono tagliati fuori tutta la nazione.

Barack Obama e i leader mondiali hanno scelto di scommettere sul regime corrotto e brutale di Mubarak, nonostante tutti questi fatti, per proteggere i loro interessi nella regione, gli interessi che vengono a prezzo della vita e della libertà del popolo egiziano. Ci appelliamo a voi e noi invocheremo il tuo coscienza di sapere che cosa sta accadendo in Egitto, e fare tutto il possibile per esercitare una pressione sul vostro governo e funzionari di rivalutare la loro alleanza, e di proteggere gli altri esseri umani, altrimenti si troveranno
sul parte sbagliata della storia. Ci rivolgiamo a voi in virtù della stabilità in cui si vive nel proprio paese, un lusso che non possiamo trovare.

Noi, il popolo libero Egiziano, appelliamo a Voi!

Advertisements

About Egypt Liberated

We need to act to save our country even from a distance. We definitely have a role to play now since we still have easy access to the world. I will promise I will do my best to use my little connections in the media to get out voices heard. If you know anyone else who does want to sign this statement let me know, but soon because we need to put it online now. Please give a brief description of who you are too. I am for example going to say "Osama Diab, a London-based Egyptian journalist and writer". This will be published on a blog that will voice our ideas, thoughts and hopes about the situation of Egypt and can be one of the unrestricted channels that the government of Egypt has no control over. This is going to be an ongoing project until the regime falls, or at least internet is back in Egypt, but until then please communicate with us any thoughts or ideas on how to help our Egypt. More and more people will be contributing ideas, statements and even articles to it.
Gallery | This entry was posted in Articles. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s